LUOGHI, NEWS

Casanova dell’Alpe

La parrocchia di Casanova dell’Alpe, dall’alto dei suoi 1000 metri di quota, domina sulla valle del Bidente di Pietrapazza e su quella del Bidente di Ridracoli, ed è la frazione più elevata del Comune di Bagno di Romagna.

Il “centro” di questo piccolo borgo si sviluppa attorno alla vetta galestrata del Monte Moricciona ed oggi può essere raggiunto tramite strade carrarecce provenienti da Ridracoli e Strabatenza (un lusso che gli abitanti di un tempo non potevano vantare, essendo state aperte ad esodo praticamente ultimato!).

Attorno alla graziosa chiesetta, dedicata a Santa Maria del Carmine, troviamo la bella casa ristrutturata, la scuola pluriclasse e non distante il cimitero (tra le lapidi una ricorda i Partigiani, qui fucilati, che immolarono la loro giovinezza per un’Italia libera).

Oltre ad essere la più in quota, la parrocchia di Casanova è anche la più recente (fu costituita “solo” nel 1784). Gli abitanti, sempre numericamente inferiori rispetto a quelli delle più “ricche” parrocchie limitrofe, vivevano di pastorizia e di lavori legati al bosco.

📸  Foto dagli archivi di Claudio Bignami

La sua posizione, piuttosto ostica, ne rendeva difficile l’accesso, garantito solamente da una ramificata rete di mulattiere. Il collegamento più diretto era con la Toscana, grazie alla sterrata che dal Cancellino conduceva fino al Romiceto.

Al pari delle altre parrocchie limitrofe, l’insediamento era quello sparso tipico della zona; la parrocchia contava numerose case sparse (oggi purtroppo quasi tutte ridotte allo stato di rudere) dove viveva una popolazione il cui numero si attestava attorno alle 150 anime.

Casanova dell’Alpe, ai nostri giorni, si trova all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ed è al centro di un’ampia rete di sentieri, motivo che la rende perfetta come punto di partenza o di passaggio per numerosi trekking.

Facendo base a Trappisa, nella limitrofa parrocchia di Strabatenza, è possibile, tramite un bel percorso ad anello, raggiungere Casanova dell’Alpe, Pietrapazza e rientrare.

Indicazioni stradali da Trappisa:

Il consiglio è sempre quello di andare a piedi…

DAVIDE PRATI

Articolo a cura di

Davide Prati

Laureato in storia contemporanea Davide è Guida Ambientale Escursionistica (socio AIGAE) del gruppo I Trekkabbestia.