Passaggi d’Autunno è stato un trekking enogastronomico immerso nei colori dell’autunno organizzato da Trappisa di Sotto, B&B La Confluenza, Cà di Veroli e gli abitanti di Poggio alla Lastra.

Nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria che caratterizza questo periodo storico, il tutto si è svolto tutto nel rispetto del distanziamento sociale e all’aria aperta. Questo evento, che speriamo di ripetere anche il prossimo anno, è dedicato a chi, come noi, ama questa valle, a chi ci vive, ma anche a chi ci è capitato per caso per la prima volta.

Abbiamo attraversato, divisi in tre gruppi distinti, sentieri che solcano i boschi e costeggiano fiumi dove tappa per tappa, accompagnati dall’esperienza e dai racconti di 3 guide ovvero Emiliano Conficoni di Tour de Bosc, Gaia Fabbri di Fumaiolo Sentieri e Davide Prati de’ I Trekkabbestia, abbiamo degustato prodotti tipici di questo territorio.

Alla prima Tappa presso Trappisa di Sotto abbiamo assaggiato formaggi, salumi della Fattoria Trapoggio e il raviggiolo dell’Azienda Agricola Bresciani, accompagnati da fornarine cotte nell’antico forno a legna e dalle confetture offerte dal Podere il Raggio Rondinaia.

Costeggiando il fiume Bidente di Pietrapazza siamo risaliti fino al B&B La Confluenza. Qui seduti in un bellissimo prato che circonda la casa, ci siamo rifocillati con un bel piatto di pasta e fagioli accompagnato da un bicchiere di vino dei Poderi dal Nespoli.

Siamo quindi scesi a valle per raggiungere il Ristorante Cà di Veroli dove la polenta con ragù e porcini ha fatto da padrone sempre accompagnato da un bicchiere di vino.

Infine, siamo giunti a Poggio alla Lastra, chi a piedi e chi in auto, e nella sua piccola piazza l’odore delle salsicce alla brace dell’Azienda Agricola Martini insieme alla musica di Hilarious Duo (Fisa & sax) sono stati il finale perfetto di una giornata per noi memorabile. A seguire vin brulè e castagne a cura della Comunità di Poggio alla Lastra, caffè e dolce direttamente all’agriturismo Le Case di Sotto. Ah…dimenticavo il tutto accompagnato sempre dai vini dei Poderi dal Nespoli e dallo stand della birra artigianale locale “I Gatti Rossi”.

Ringraziamo tutti quelli che ci hanno aiutato e hanno contributo a realizzare questo evento, dalla comunità di Poggio alla Lastra, fondamentale in tutta l’organizzazione, alle guide, al B&B la Confluenza, Cà di Veroli, gli amici che, come sempre in questi eventi, sono stati la marcia in più prestandosi e prestandoci quello di cui necessitavamo. Grazie poi ai deliziosi prodotti di questo territorio e a tutti i partecipanti.

Foto diLamberto Bignami

Il weekend dedicato al lupo a Trappisa è stato intenso e indimenticabile, durante le conferenze abbiamo capito l’importanza di questo animale all’interno del nostro ecosistema grazie alle parole del naturalista Giampiero Semeraro che ci ha intrattenuto per ore non risparmiando scherzi e sfatando, con i bambini, le leggende che aleggiano su questo splendido animale. Il tutto supportato da immagini e video affascinanti e commoventi, lo avremmo ascoltato volentieri ancora per ore. 🐺

Abbiamo cenato tutti insieme come si faceva una volta, senza telefonini e dialogando, perché ormai si sa, qua il cellulare non prende, non c’è campo, per cui abbiamo gustato il cibo come si faceva una volta lontano, almeno per un po’, dall’ansia social ma vicino al camino che non ha mai smesso di scoppiettare e riscaldarci. 🍛

Poi c’è stata l’uscita di Wolf Howling in chiave educativa, al fine di diffondere una cultura favorevole nei riguardi del lupo, il tutto sotto a un incredibile cielo stellato offerto dalla bellezza di questi isolati luoghi. ✨

C’è stata un’escursione notturna con gli amici di Tour de Bosc, che con grande passione ci hanno raccontato storie e leggende di questi luoghi. Ci hanno letto i ricordi di vita delle maestre di Strabatenza all’una circa proprio davanti a quella scuola in cui un tempo insegnavano e che ormai è un rudere nella notte. 🚶🏻‍♂️

La domenica mattina ci siamo svegliati in compagnia dei daini intenti a brucare non distanti da casa e abbiamo atteso il gruppo di FuoriConTesto con cui abbiamo condiviso il trekking narrativo in cui sono state raccontate antiche storie contadine proprio nei luoghi dove si sono svolte appena 70 anni fa. Queste storie che erano intrappolate da anni nel libro di Gian Maria Cadorin “L’ultimo lupo di Strabatenza” hanno ripreso vita. Sono state raccontate dai ragazzi del Festival Letterario intervallate dalle precisazioni e dalle curiosità di chi ha conosciuto veramente alcuni dei protagonisti, ovvero Giampiero Semeraro. 📖

Il weekend è stato decisamente emozionante, vi aspettiamo all’ultimo nostro evento per questa stagione,  il Trekking Enogastronomico Passaggi d’Autunno. 🍁

Grazie a tutti i partecipanti, a Giampiero Semeraro, alle guide escursionistiche Tour de Bosc, agli amici che ci hanno aiutato in qualsiasi modo, a Fuori Contesto, grazie a Gian Maria Cadorin. Le foto raccontano il weekend. 📸

Wolf Howling vicino al Parco delle Foreste Casentinesi Wolf Howling vicino al Parco delle Foreste Casentinesi

 

Il 9 e 10 ottobre andremo alla ricerca degli ululati del lupo ai confini del Parco delle Foreste Casentinesi.

Venerdì e sabato avremo prima la conferenza sul lupo in aula con il naturalista esperto di Wolf Howling Giampiero Semeraro. Poi ci sarà una cena e successivamente l’uscita notturna accompagnati dalle guide di Tour de Bosc. L’escursione è adatta anche ai bambini.

Conferenza + Cena + Escursione € 40,00*
Conferenza + Cena + Escursione + Pernotto € 50,00*
* bambini fino a 14 anni pagano il 50%

I posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria nella pagina del sito trappisa.it/wolf o telefonicamente al numero: 351.62.15.723 (Andrea)

N.B. L’evento sarà interamente svolto all’esterno dei confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi
Le serate sono in relazione ad un evento didattico legato alla “Lettura e conoscenza di un territorio” finalizzato, in particolare, alla conoscenza della biodiversità della Valle del Bidente di Pietrapazza e nella fattispecie focalizzato sulla biologia ed ecologia del Lupo.

Ebbene si, domenica 11 ottobre faremo parte del programma del festival letterario Fuori Contesto. È un periodo di grande fermento per il nostro rifugio, abbiamo pianificato tantissimi eventi e ce la stiamo mettendo tutta per far vivere delle belle esperienze ai nostri ospiti. In questo caso si tratta di una manifestazione a cui teniamo particolarmente. Un trekking narrativo, una novità assoluta per le nostre vallate.

In cosa consiste? Semplicemente in una camminata di 6 km circa in cui verranno narrate antiche storie contadine proprio nei luoghi dove si sono svolte appena 70 anni fa. Questo racconto da anni era intrappolato dentro il libro “l’Ultimo Lupo di Strabatenza” di Gian Maria Cadorin.  Un piccolo romanzo che abbiamo scoperto e amato fin dal primo momento e che siamo orgogliosi di far tornare a vivere. Ringraziamo di cuore l’autore per averci autorizzato a svolgere questo evento. Ringraziamo Giampiero Semeraro che ci ha dato l’ispirazione, ci ha raccontato infatti che ai bambini delle scuole era solito far fare questa attività formativa quando li portava in gita a Trappisa.

Per chi volesse partecipare ci troviamo domenica 11 ottobre alle ore 9.00 al Rifugio.
Il Trekking narrativo di 6 km è adatto a tutti e dura circa 3 ore.
I Posti sono limitati, per info e prenotazione: Andrea 351 6215723 o cliccando il pulsante “iscriviti all’evento” sotto.

Il 2 agosto la rivista Alpe Appennina è stata presentata per la prima volta all’aperto e siamo orgogliosi di averla ospitata nello spazio adiacente al nostro rifugio. Guarda le foto dell’evento…